Azienda Servizi offerti Prodotti Preventivi Contattaci
Azienda
Servizi offerti
Prodotti
Preventivi
Contattaci
Link utili
Dove siamo
Galleria
 
 

TUBI SOTTOVUOTO 

Ci sono due tipologie principali di tubi sottovuoto. Nella prima tipologia il tubo è costituito da 2 tubi di vetro concentrici. Il tubo esterno è composto di vetro borosilicato estremamente duro, capace di resistere ad una grandine maggiore di 25 mm di diametro. Il tubo interno è anche fatto di vetro borosilicato, ma rivestito con uno speciale rivestimento selettivo (AL-N\AL) con eccellenti caratteristiche di assorbimento. L’aria è aspirata tra i due vetri fino a formare il sottovuoto col quale si eliminano le perdite di calore conduttivo e convettivo. Nella seconda tipologia il tubo è costituito da un solo tubo di vetro borosilicato all'interno del quale vi è una superficie captante di rame ricoperta di materiale selettivo che convoglia l'energia termica assorbita ad una pipetta di rame che poi la cederà al fluido da riscaldare. Anche in questo caso all'interno del tubo viene aspirata tutta l'aria. Diversamente dagli altri tipi di collettore solari, il collettore solare a tubi sottovuoto è capace di dare risultati eccellenti in giorni di cielo nuvoloso. Questo perché i tubi sono  capaci di assorbire  la frazione di raggi infrarossi che attraversano le nuvole.

COLLETTORI PIANI

Il collettore solare piano è composto, generalmente, da un telaio di alluminio che contiene l’assorbitore, ovvero una lastra di metallo (in rame o alluminio) sulla  quale sono saldati tubi di rame al cui interno circola un fluido. L’assorbitore, è ricoperto di un materiale  altamente  selettivo che  trattiene il 95% della radiazione incidente. Nella parte posteriore e laterale dell’assorbitore si trova il  materiale  isolante,  mentre nella parte sovrastante c’è un vetro di protezione in grado di resistere ad una grandine maggiore di 25 mm di diametro. Il  fluido è composto generalmente da una miscela di acqua e un antigelo atossico in  proporzioni tali da evitare il congelamento del  fluido alle temperature  minime  previste nel sito. L'assorbitore si riscalda per effetto del sole e cede il calore al fluido, che circolando lo  trasporta nel serbatoio di accumulo.

IMPIANTI SOLARI TERMICI A CIRCOLAZIONE NATURALE

Nei sistemi a circolazione naturale non sono presenti elementi impiantistici di tipo elettromeccanico (pompe di circolazione, sonde, controlli elettronici, vasi d'espansione), il motore della circolazione naturale è direttamente l’energia solare: ci sono solo i pannelli solari ed il serbatoio è posto al di sopra dei pannelli.

Negli  impianti solari a circolazione naturale il liquido presente nel collettore circola per convezione naturale, cioè sfrutta una legge fisica secondo la quale un liquido caldo sale naturalmente verso l'alto rispetto ad un liquido piu’ freddo. Il liquido caldo arrivato nel serbatoio cederà, attraverso la superficie di scambio, il calore all'acqua sanitaria raffreddandosi e ridiscendendo nel collettore dando vita alla “circolazione naturale”. Questa tecnologia è semplice ed economica otre che priva di consumo elettrico ed è indicata per le regioni con clima mite o caldo. I pannelli solari con circolazione naturale sono molto versatili, facili da installare e sono adatti per produrre acqua sanitaria per abitazioni, campeggi, alberghi e impianti sportivi.

IMPIANTI SOLARI TERMICI A CIRCOLAZIONE FORZATA

CIRCOLAZIONE_FORZATAQuesta tipologia di impianti offre il vantaggio di poter posizionare il serbatoio a distanza rispetto ai collettori solari: tutti i componenti possono essere installati in qualsiasi punto dell'abitazione. Il serbatoio può essere posto all'interno dell'abitazione, mentre i collettori solari possono essere posizionati sul tetto. L’impianto è dotato di una pompa di circolazione che movimenta il fluido all’interno dei collettori e di una centralina elettronica di regolazione. I collettori vengono inclinati o posizionati secondo le esigenze di progettazione.


UN IMPIANTO ECOLOGICO ED ECONOMICO

Un impianto solare termico ti consente di risparmiare in un anno fino all’90% dell’energia necessaria per la produzione di acqua calda sanitaria nelle zone del sud molto soleggiate e circa il 70% nelle zone mediamente soleggiate. Inoltre contribuisce all’abbattimento di emissioni di inquinanti in atmosfera e fornisce un cospicuo risparmio economico. Ridurre le emissioni inquinanti  significa migliorare la qualità della vita e dell’ambiente che ci circonda lasciando un mondo più pulito ai nostri figli. Il costo iniziale contenuto e gli incentivi statali (detrazione fiscale) garantiscono un rapido ammortamento che, sommato ad un evidente risparmio in bolletta, fanno di questo sistema un ottimo investimento.


Site Map